28 Dicembre 2016
#restylingsitoweb

Ti sei affidato a un'agenzia di comunicazione o a un web designer professionista, hai investito soldi per il tuo sito web ma a distanza di tempo ti accorgi che le cose non sono andate esattamente come ti aspettavi: il tuo sito non ha molte visite e non ricevi contatti.

Interpelli per curiosità un'altra web agency e ti viene proposto un restyling del tuo sito internet: “Ma come, con tutti i soldi che ho speso! Non ci penso nemmeno!” è la tua reazione. Però i dati parlano da soli, e se vuoi migliorare la tua presenza online non hai altre vie.

Restyling sito web: pensaci un attimo...

Gli errori possono capitare. O più che di errori parliamo di “sviste” e di prodotto non centrato sul target: perché l'analisi del target è la prima cosa da cui si parte quando si realizza un sito web.

Basta analizzare le statistiche del tuo sito per capire che c'è qualcosa che non va; ecco qualche esempio.

Google Analytics: altissima frequenza di rimbalzo

Se in Google Analytics trovi costantemente una frequenza di rimbalzo superiore all'80%, significa che il tuo sito non riesce a catturare l'attenzione degli utenti e non fornisce contenuti utili, oppure non è strutturato in modo da favorire la user experience.

Google Analytics: pochi livelli nel rapporto “flusso di comportamento”

Nel flusso di comportamento sono riportati i livelli di interazione con le pagine del sito: dalla pagina di destinazione si passa alla prima interazione (seconda pagina vista), seconda interazione (terza pagina vista) e così via. Se i livelli non aumentano e le interazioni con il sito si fermano alla pagina di destinazione o alla prima interazione, c'è sicuramente qualcosa da rivedere nel Content Management e nella struttura del sito: non è normale che gli utenti abbandonino così presto.

Google Search Console: basso numero di query

Le query riportate in Google Search Console, ovvero le parole chiave per cui il tuo sito viene restituito in Google, Bing etc, sono molto utili per vedere come esso è posizionato. La presenza di poche query per lo più mal posizionate indica che il lavoro SEO non è stato fatto secondo i canoni e che presumibilmente bisogna insistere sui contenuti.

Restyling sito web: ti conviene davvero lasciare tutto così?

Non intervenire su una situazione critica rischia di fare più danni che altro: lasciare online un sito non interessante per il tuo target di utenti è controproducente per la tua attività e il tuo brand. è difficile che il sito possa da solo ritrovare la tua strada.

Un intervento di restyling non necessariamente ha costi alti : a volte è sufficiente sistemare i contenuti, ridefinire il menù, alleggerire la grafica per dare un nuovo aspetto e stimolare la lettura da parte dell'utente.

Torna alla lista delle news